mercoledì 30 luglio 2008

Ostacolo viola.


Continuo a non vedere chissà quali novità rispetto all’anno scorso, se escludiamo che Abidal ha fatto un cross, c’è stato un colpo di testa in un calcio d’angolo, il primo gol è arrivato da un’azione su calcio piazzato e la seconda maglia è orribile.
Ecco magari nelle novità, positive, segnalerei Alves, mi è piaciuto il brasiliano, ho apprezzato la buona intesa con Messi, ma anche con il resto della squadra. Keita l’ho visto poco, Hleb per quel che ha fatto vedere mi ha fatto ben sperare. Mi continua a sorprendere il livello dei giocatori del Barça B. Jeffren ha segnato un gran gol.
Ho visto qualche piccola miglioria rispetto alle precedenti partite soprattutto tenuto conto che la Fiorentina era un ostacolo di un altro livello rispetto alle precedenti. In generale sono soddisfatta della partenza dei blaugrana, il 3 a 1 di questa sera mi porta ad essere ottimista. Buon test e buone sensazioni.

Tra le tante similitudini con il Barça dell’ultima stagione c’è la differenza piuttosto evidente tra i due tempi. Nel primo i blaugrana si sono fatti vedere, si proponevano, e hanno quasi annullato la Fiorentina, complice un centrocampo più tonico composto da Xavi, Touré e Keita; nel secondo tempo, invece, si sono invertite le parti, i viola sono cresciuti, a tratti sono riusciti a imporre il loro gioco e il Barça ha iniziato a perdere colpi e commettere qualche errore di troppo, soprattutto in difesa. Perdonabile perché era un’amichevole e comprensibile perché siamo in piena preparazione atletica. Però Guardiola deve stare attento perché l’anno scorso abbiamo buttato via troppo partite per aver giocato un secondo tempo scandaloso.

Stasera si sono rivisti in campo Puyol, Xavi e Iniesta e, guarda un po’, il Barça è tornato ad aver un possesso palla clamoroso che di per sé non significa proprio niente, ma tutto sommato il Barça del primo tempo non mi è dispiaciuto. Andrés è tornato a fare il tappa buchi, in questa occasione gli è toccato giocare da attaccante ma non ha brillato, a me piace molto di più quando spazia a centrocampo, vedremo nelle prossime partite cosa avrà in serbo per lui Guardiola.

Messi, sempre Messi. Ogni volta che lo vedo giocare mi convinco sempre più che ben presto ci dimenticheremo di Ronaldinho grazie alle sue magie. Stasera oltre a mettere in mostra le sue potenzialità si è messo a recuperare palloni e lottare in ogni giocata come non lo si vedeva da tempo. Ottimo.
Il problema con Messi è che dipendiamo troppo da lui, adesso che la Fifa ha data ragione all’Afa e lui molto probabilmente andrà alle olimpiadi cosa faremo? Non possiamo entrare in crisi durante la pretemporada perché ci viene a mancare un giocatore, è assurdo è pur sempre un singolo giocatore, bravo fin che vuoi, anzi mostruosamente talentuoso, però è uno e noi siamo una squadra di 11 giocatori.
Non ricadiamo nell’errore di affidarci ai talenti individuali.

A proposito di errori del passato, era Rijkaard che elargiva permessi a tutti o era la società? Henry ha già ottenuto il primo, ma non si era detto che si cambiava radicalmente?

2 commenti:

ilmuro ha detto...

A me il Barça del primo tempo mi è piaciuto e tanto. Ho visto delle piacevoli novità, a cominciare dai passaggi, tutti i giocatori hanno cercato di favorire il passaggio in profondità invece di fare mille passaggi corti e ricominciare la manovra dall’ultimo difensore. I giocatori senza palla non sembravano deambulare in campo come l’anno scorso ma facevano pressing. Hanno creato numerose palle gol, altra novità rispetto al passato, se ti ricordi era una sofferenza raggiungere l’area avversaria e provare a buttarla dentro. La squadra ha aiutato parecchio i movimenti degli attaccanti, non sono più soli davanti come mandati allo sbaraglio.
Xavi con un centrocampo del genere può essere un magnifico regista e le sue carenze difensive possono essere sopperite dalla presenza di Toure e Keita.

ape ha detto...

Vero ci sono state piccole novità rispetto al Barça della passata stagione, però stiamo parlando della pretemporada,io aspetto di vedere delle vere partite per entusiasmarmi.
Il Barça non ha mai avuto problemi in partite amichevoli, ha sempre finito la pretemporada con una notevole differenze reti a favore. Guarda l’anno scorso, il Barça ha vinto tutte le gare della pretemporada il Madrid no, è servito a qualcosa vincere le amichevoli?

Ti ricordo che anche l’anno scorso Abidal ha iniziato alla grande poi è completamente sparito, devo illudermi perché ha giocato due partite decenti?