domenica 31 agosto 2008

Perché abbiamo cambiato l’allenatore...


..per giocare nello stesso modo?
Ho mille dubbi e domande che mi rimbalzano in testa, primo tra tutti, c’era Rijkaard in panchina? Ma cosa è successo stasera?

Maggio 2008, finisce il ciclo di Rijkaard nel Barça, vanno via alcuni giocatori fondamentali degli ultimi successi blaugrana, tra cui Ronaldinho e Deco, durante l’estate si comprano parecchi giocatori nuovi, cambio di allenatore e...eccoci al 31 agosto 2008, prima giornata della Liga, esordisce un Barça rinnovato ma è identico a quello della passata stagione!!!
Non cambia il collaudato modulo 4-3-3, nessuna novità anche nel possesso palla, nella serie di passaggi infiniti per arrivare alla porta avversaria, incapacità di utilizzare le fasce per arrivare in porta e sfruttare così sempre le vie centrali, lentezza nei cambi, stessa incapacità di ribaltare un risultato sfavorevole, ma soprattutto, non cambiano i giocatori messi in campo, è assurdo tolto Alves i restanti 10 erano i titolari fissi della passata stagione, non riesco a capire. Oltretutto Alves è regredito in maniera paurosa, da mostro che era nel Sevilla si è trasformato in un anonimo terzino di fascia.

Cosa non ha funzionato? Mille cose, ho un elenco lunghissimo di tutte le cose che non andavano a partire dalla A di Abidal per finire con la X di Xavi, passando comunque da tutti gli undici presenti in campo e da Guardiola. Non credo di poter salvare nessuno da questa triste sconfitta, non accetto come giustificazione la sfortuna per aver preso una traversa e un clamoroso palo. Non sono delle attenuanti.

Stasera non ha funzionato niente e io sono incavolata nera, ma ridatemi Rijkaard e togliete la fascia di capitano al buono e caro Puyol. Così non ci siamo.

Guardiola era partito con mille buoni propositi, faccio questo, faccio quell’altro, giocheranno solo i giocatori che se lo meritano…. ma perché ha debuttato con una formazione identica a quella della passata stagione. Perché?
L’anno scorso abbiamo buttato via una stagione perché tra i vari motivi il centrocampo composto da Xavi-Iniesta-Touré faceva acqua da tutte le parti, ma non c’erano alternative, abbiamo comprato Keita, Hleb ma cavolo facciamoli giocare non possiamo ripartire con un centrocampo identico. Non ha senso, come non ha senso insistere su Abidal e Henry, hanno giocato fuori la loro posizione e non si sono adattati per un anno intero, perché avrebbe dovuto cambiare proprio adesso? Perché far entrare Hleb al posto di Touré e tenersi così un centrocampo formato da Xavi-Iniesta-Hleb! Io ho avuto paura fino a che non è entrato Keita.

Perché siamo stati così prevedibili già alla prima giornata? Perché devo già soffrire, incavolarmi e disinteressarmi a che cosa farà il Madrid già ad agosto?

Cavolo, Pep, che brutto debutto!

9 commenti:

ilmuro ha detto...

Nuovo allenatore, nuovi metodi, nuovi giocatori ma inspiegabilmente la musica non cambia.
Il Barça resta un oggetto misterioso, difficile da capire.

Ape, ammettilo, Rijkaard non l’hai mai criticato così tanto come hai fatto oggi con Guardiola…

Edo14 ha detto...

Personalmente, aldilà del risultato anche bugiardo, non vedo cosa ci sia da stupirsi. Il Barcellona non ha comprato nessun giocatore in grado di allargare il suo gioco, che è poi il vero difetto di questa squadra, piena di finte ali che si accentrano e finiscono per imbottigliarsi nei pressi dell'area altrui insieme alle punte. Se Begiristain avesse preso, chessò, un Vicente, un Quaresma o uno Joaquin (versione Betis, magari) allora capirei le perplessità nell'insistere con la solita gente, ma l'errore è a monte: se si fa una campagna acquisti nella quale arrivano un mediano/incursore (Keità), l'ennesima mezzapunta (Hleb) e l'unico terzino al mondo che ama accentrarsi invece di sovrapporsi (Alves) è inutile lamentarsi del gioco uguale a quello dell'anno prima. Era logico che fosse così.

Io comunque ho poco da criticare, visto che ne abbiamo prese 3 in casa dall'Almeria...

Anonimo ha detto...

saluto gli amici.

ricordatevi, la colpa è sempre di Ronaldinho

KUBALA

Anonimo ha detto...

dimenticavo. facciamo qualche rosario nella speranza che si infortuni Xavi. ma un infortunio di quelli seri.

KUBALA

Gord ha detto...

Ciao Ape :)
quanto tempo che non ci si incontrava online !

Volevo dirti che , dopo molto tempo, siamo tornati a pubblicare un tuo articolo nel nostro sito italiano dedicato a Leo Messi, naturalmente citando la fonte e linkandoti e, ci auguriamo, facendoti anche una buona pubblicità, perchè lo meriti tu e la grande onestà intellettuale, "calcistica" in questo caso, dei tuoi post.

Mi spiace di non esserci più sentiti per molto tempo, ma problemi personali e impegni di lavoro molto intensi mi avevano tenuto lontano dall'organizzazione del sito e gli altri ragazzi senza di me, visto anche il periodo semplicemente penoso della fine della passata stagione del Barça, in cui evidentemente non sapevano più che scrivere( ! ), avevano pensato di fermarsi un attimo.
Poi, ritornato io circa due mesi fa, per scaramanzia avevo dato l'input di non tornare a scrivere nulla finchè Leo non avesse vinto la medaglia alle Olimpiadi, e per fortuna così è stato.

Ora andremo a riprendere i lavori in corso e a completare il sito ( sperando non diventi, come si dice a Milano "la fabbrica del Duomo" :)), perchè lo meritano i tantissimi tifosi di Messi, e credo per forza di cose in buona parte del Barcellona, che con una costanza che mi ha molto colpito hanno continuato a visitarci, nonostante la nostra assenza e ormai hanno conferito al nostro sito una sua forza mediatica con oltre 58.000 visitatori unici e più di un milione e mezzo di pagine viste.
Per cui meritano davvero tutto il nostro impegno e il nostro rispetto.

Abbiamo ripubblicato un tuo articolo perchè, come già detto altre volte, scrivi molto bene e hai la capacità, invero di pochi, di trasmettere al lettore il tuo autentico stato d'animo, in particolare ahinoi, di fronte alle sconfitte del tuo amato Barça.

Che dirti, se tu sei la prima, io sono il secondo ad essere dispiaciuto per come è andata e devo dire che, purtroppo, questa volta non solo nel tuo articolo sei stata bravissima come sempre, nel comunicare gli aspetti emozionali della sconfitta, ma, a mio giudizio, hai colto perfettamente nel segno dal punto di vista dell'analisi della situazione tecnica.

Guarda, molto confidenzialmente, se me lo permetti, aggiungerei che anch'io ero un grande estimatore del primo Rijkaard e del personaggio in generale, ma ero anche del parere che si dovesse assolutamente licenziarlo, semplicemente perchè, come in tutte le cose della vita, era finito il suo ciclo, che è stato grande e resterà, penso, indimenticabile per i tifosi del Barcellona.

Quando è successo, speravo arrivasse il grande Mourinho ( approdato poi alla mia Inter, dove invece lì - ogni allenatore sembra essere fatto per alcune realtà - aspetterei ancora un attimo a definirlo grande ), che secondo me avrebbe potuto far rivivere in parte i fasti del mitico Cruijff.
Si è puntato invece su un mister di basso profilo e, diciamo, fatto in casa, ma la cosa non mi è sembrata, pur non ottimale, così sbagliata.
E, hai ragione tu, Guardiola si era subito presentato con ottimi proponimenti, tra cui mi aveva molto ben impressionato il benservito a quel giocatore finito che risponde al nome di Ronaldinho, ormai bravo solo per giocare nelle spiagge di Copacabana.

Adesso possiamo dirlo chiaramente, noi non abbiamo mai calcato la mano , perchè volendo veramente bene a Leo, abbiamo sempre voluto rispettare la sua amicizia personale con Dinho e ci è piaciuto tantissimo l'abbraccio dei due a Pechino.
Tuttavia Ronaldinho è stato un grandissimo ( sempre stato suo tifoso), ma come ebbe a dire Scolari, adesso è un giocatore finito e non bisogna prendere in giro i tifosi, che sono quelli che portano in definitiva acqua e pane al soccorso del carrozzone.
Questo lasciamolo fare a Silvio Berlusconi, anche lui un tempo grande uomo e grande presidente, ora ridottosi a una macchietta di se stesso, impegnata solo a prendere in giro tutti quanti, in primis i suoi elettori e i tifosi del Milan, che mi auguro al più presto avranno la dignità di cominciare a contestarlo, chiedendo a pernacchie che ceda la proprietà.

Comunque a noi interisti è andata bene, perchè ci sono stati momenti, credimi ( hai visto che a differenza di quanto diceva qualcuno le mie fonti erano esatte e Dinho al Barça non è rimasto ) che era già vestito di nerazzurro: almeno questa cavolata Moratti se l'è risparmiata !

Ma tornando a Guardiola, che sia a te che a me interessa di più, era appunto partito molto bene, poi come da te giustamente rilevato ci si è impantanati alla prima di campionato.
Credo e voglio tanto, ma tanto, sperare, che sia stato semplicemente il classico incidente di percorso che in molti casi sta alla base ( mi viene in mente il leggendario Arrigo Sacchi ) di una luminosa carriera...staremo a vedere e stiamo tutti uniti al Barça.

Quel che mi lascia però molto, ma molto, perplesso è la dirigenza del Barcellona: speravo che i soci liquidassero il duo Laporta - Begiristain, a mio giudizio incapaci e francamente antipatici.
Nel periodo preolimpico mi sono astenuto dallo scrivere perchè avrei dovuto sparare a zero su di loro per l'atteggiamento puerile e ridicolo nei confronti di Leo, ma mi dispiaceva, perchè invece la tifoseria Barça ( che infatti in tutti i sondaggi ha sempre sostenuto la partecipazione di Messi alle Olimpiadi ) è di ben diversa generosità e credo infatti meriterebbe ben diversa dirigenza, ai piani alti della loro amata squadra.

Ora, dico solo questo, ma cosa deve fare ancora Thierry Henry, dopo le esibizioni della passata stagione, per far capire a tutti che lui è finito come e più di Ronaldinho???!!!

Ci vuole un genio del calcio per capire, come hai rilevato stragiustamente tu, che quel centrocampo non funziona ???!!!

Ci vuole un mago per capire che al posto di buttar denaro a destra e a manca, bastava metterlo assieme, magari aggiungerci qualcosa, alzar la posta ( che i giocatori incedibili non esistono ) e acquistare quel genio del centrocampo, lui sì, che risponde al nome di Cesc Fabregas, che guarda caso è cresciuto pure da noi???!!!

E infine, la difesa... io interista amo, ammiro e invidio benevolmente il grande Barcellona per la sua filosofia di gioco e per la sua cultura calcistica, fatta di attacco e calcio spettacolo, il massimo per gli occhi di noi tifosi, ma si chiede troppo se si decide di acquistare, finalmente, qualche difensore degno di questo nome???!!!

All'Inter anni fa c'era un fenomeno di nome Giacinto Facchetti : al Barça ne basterebbero due che valessero ciascuno un terzo di Giacinto Magno per non prendere più goal stupidi...ma se non li si cerca...

E' appena cominciata la stagione, speriamo di divertirci, in Liga e in Europa, perchè un terzo anno nero per il mio Messi davvero non lo sopporterei e credo non lo meriti lui e non lo meritino soprattutto i tifosi del Barcellona.

Scrivi sempre così bene Ape, continuerò a leggerti...e, a proposito, mi avevi promesso un tempo una tua mail...ci spero sempre .)))

Un caro saluto a te e a tutti i tui lettori

Gianni

Gord ha detto...

Scusatemi, leggo ora il commento di"edo14": lo trovo perfetto, io non avrei saputo , in sintesi, spiegare meglio la cosa.

Condivido tutto, oltre a ribadire che con Fabregas dietro a Messi il Barça potrebbe aprire addirittura un ciclo in Champions League.

Begiristain però forse era troppo distratto dalla preoccupazione di non superare il preturno di Champions contro i polacchi ( !!!) senza Leo...per perdere tempo ad acquistare Cesc...

Ciao di nuovo a tutti, è un piacere discutere di calcio con tifosi competenti come voi :)

Alla prossima

Gianni

ape ha detto...

@ilmuro

Momento, all’inizio Rijkaard proprio non mi piaceva, quando è arrivato al Barça ho pensato che avevamo toccato il fondo e l’ho criticato ad esempio non mi è andata giù quando aveva voluto Davids, poi mi sono dovuta ricredere perché funzionava alla grande.
Dopo Rijkaard ha fatto dei colpi niente male, tipo la rimonta spettacolare ai danni del Madrid, vincere una liga, fare il doblete, riportare il Barça a dei livelli stratosferici.
Frankie la mia fiducia la guadagnata pian pianino, una volta che l'ha ottenuta mi è stato poi difficile criticarlo, infatti l'ho sempre perdonato per gli errori fatti negli ultimi tempi è nella mia natura.
Invece Guardiola non ha ancora fatto niente e io lo critico perché è stato assurda la formazione che ha messo in campo l’altra sera, mi sto ancora chiedendo perché l’ha fatto. È stato un omaggio-tributo-riconoscimeto a Rijkaard? Carino da parte sua, ma il risultato è stato deludente e triste, Guardiola si è presentato senza idee e questo non mi piace.

@edo14
Mi stupisco perché la situazione è rimasta identica a quella dell’anno scorso, pur con tutti i cambi che ci sono stati, mi lamento non tanto perché il gioco è uguale a quello dell’anno scorso ma perché Guardiola ha messo in campo la stessa formazione dell’anno scorso, erano qui che si rivolgevano le mie lamentale. A me personalmente la campagna acquisti non mi ha convinto, però è stata fatta in un certo modo, spero, in base a qualche criterio tattico che io comunque ignoro, allora usiamoli questi nuovi acquisti, non abbiamo comprato nessun in grado di allargare la nostra manovra, è vero, è un nostra lacuna, però abbiamo preso un centrocampista e un paio di difensori, almeno facciamoli giocare, proviamoci.Come minimo Pep poteva tirare via Abidal e buttare dentro Caceres. Era un tentativo.

Non so che dirti per la vostra sconfitta, l’unico evento positivo di questa giornata è che anche il Madrid ha perso.

Leggendo il tuo commento mi è venuto in mente mi sono completata dimenticata di inserirti tra i miei link, l’ho fatto adesso. Ciao.

ape ha detto...

@kubala

La colpa è sempre di Ronaldinho e dell’autogestione di Rijkaard.

Dai, Kubala, è brutto augurare un infortunio a qualcuno, lo so che nel periodo in cui Xavi era fuori uso abbiamo vinto alla grande però non è carino scrivere una cosa del genere.

@gord

Ciao, è da un secolo che non ti facevi vedere da queste parti.

Non so bene come rispondere al tuo lunghissimo commento!! Ci provo.

Personalmente avrei fatto continuare Rijkaard cambiando però diversi giocatori, adesso me ne sona fatta una ragione e la scelta di Guardiola mi è sempre apparsa sensata.
Anche me è piaciuto il suo discorso iniziale, la sua voglia di fare tabula rasa e ricominciare tutto da zero, ma la campagna acquisti non l’ha aiutato e non ha fatto una bella figura quando ha fatto capire di volersi tenere Eto’o per come si era comportato bene durante la pretemporada. Andiamo è una scusa che non regge, sappiamo tutti benissimo che il camerunese farà una delle sue uscite nel momento meno opportuno, è fatto così non si può cambiare, bisogna solo sperare che continui a buttarla dentro.
Deco e Ronaldinho hanno fatto bene ad allontanarsi dal Barça perché ormai era finito il loro ciclo, né loro né il Barça avrebbe tratto alcun vantaggio a proseguire il contratto, a malincuore ho visto andar via il brasiliano, mi ha fatto ancor più male perché è approdato al Milan, è una squadra che non posso sopportare a causa del suo presidente e qui mi fermo perché non voglio buttarla in politica (un consiglio per chi non ama i rossoneri leggete il libro di Petrini “le corna del diavolo” dopo lo odierete ancora di più).

A proposito di presidenti io ero tra quelli che volevano la continuità di Laporta, per una serie di motivi, primo di tutti non lo trovo un incapace, ha riportato il Barça tra le grandi d’europa, prima del suo arrivo eravamo in caduta libera, con le sue capacità siamo tornati grandi, personalmente non mi sta simpaticissimo, ha commesso anche lui i suoi bravi errori ma non mi sembrava il caso di farlo fuori quest’estate (oltretutto si sarebbe bloccata la campagna acquisti e non sarebbe stato un bell’affare). Su Txiki ho tanti dubbi in più, lui si l’avrei mandato via senza tanti rimpianti.

Sulla questione Messi al mondiale la ragione era del Barça, se la Fifa non riconosce le olimpiadi non può obbligare i club a cedere i loro giocatori, in più le ragioni del Barça sono state confermate dal Tas, per cui è la Fifa che ha fatto una figura del cavolo, noi poi abbiamo lasciato Messi alle olimpiadi per cui ci siamo comportati più che bene.

Tra Guardiola e Mourinho scelgo di gran lunga il primo, il portoghese non lo sopporto, non lo avrei retto sulla panchina blaugrana, mi sono bastate sentire alcune sue dichiarazioni di questi giorni per trovarlo ancora più irritante del solito.

Grazie per la pubblicazione sul vostro sito e per i complimenti, in realtà il mio più che un commento alla partita è stato un lunghissimo sfogo.

La mia mail è viscaelbarca@alice.it

Anonimo ha detto...

Just wanted to say hello someplace. Found [url=http://www.google.com/ncr]you guys through google[/url]. Hope to contribute more soon!
-doffinhigo